Suzanne Lacy, Gender Agendas, 13 novembre 2014 – 6 gennaio 2015

 MUSEO PECCI MILANO

SUZANNE LACY 
Gender Agendas

14 novembre 2014 – 6 gennaio 2015

Inaugurazione: giovedì 13 novembre 2014 ore 19.00

La mostra offre per la prima volta in Europa un’ampia presentazione delle opere dell’artista di Los Angeles, conosciuta come uno degli autori che fin dai primi anni Settanta, nella West Coast, hanno compiuto un lavoro cruciale mescolando l’arte emergente con l’impegno sociale. La sua attività spazia dalle esplorazioni del corpo alle riflessioni intime, fino alla strutturazione di grandi manifestazioni pubbliche che coinvolgono decine di artisti e migliaia di spettatori. È quest’ultima la parte che costituisce il filo conduttore principale della mostra, seguendo uno dei leitmotiv della sua ricerca: l’indagine sulla condizione femminile, talvolta svolta in modo più intimo, altre volte attraverso una forte carica politica e civile, nella considerazione del potere dell’arte come strumento di lotta e di promozione di idee libertarie e progressiste.

The exhibit offers, for the first time in Europe, a huge presentation of the artworks of the Los Angeles artist, known as one of the authors that since the early 70’s, in West Coast, accomplished a crucial work mixing emergent art with social commitment. Her activity ranges from body explorations to intimate reflections, up to structuring huge public manifestations that involves a dozen of artists and thousands of spectators. The audience represents the guiding principle of the exhibit, following one of the leitmotiv of her research: the investigation on the female condition,  sometimes a breakthrough in an intimate way, other times through a strong political and civil charge, in considering the power of art as an instrument for fighting and promoting  libertarian and progressive ideas.

Scarica il comunicato stampa

Press release