I Martedì critici – Gabriele Di Matteo – 28.1.2014

Sostenuto da Regione Toscana e Comune di Prato presenta:

I Martedì Critici

Gabriele Di Matteo

a cura di Alberto Dambruoso, Marco Bazzini ed Elisabetta Longari con la collaborazione di Sara De Chiara

Martedì 28 gennaio alle ore 19.30

aperitivo dalle 19.30 alle 20.00

talk con l’artista dalle ore 20.00 alle 21.30

I Martedì critici riprendono la propria attività presso il Museo Pecci di Milano, martedì 28 gennaio con Gabriele Di Matteo (Torre del Greco, Napoli, 1957), protagonista dell’esposizione Toute une vie, tous les éléments, tous les documents, in corso presso lo stesso museo fino al 16 febbraio 2014. In occasione della mostra Di Matteo presenta, per la prima volta nella sua interezza, un progetto realizzato nel 2008 e concentrato sulla riproduzione pittorica delle settanta fotografie che illustrano la biografia di Jackson Pollock, insieme alle lettere e ai documenti contenuti nel catalogo della sua celebre restrospettiva al Centre Pompidou nel 1982. Questa serie mostra il tipico processo di “riproduzione differente” che caratterizza da più di vent’anni la produzione dell’artista, che si avvale del lavoro di copisti e che propone immagini tratte dalla storia dell’arte o da repertori fotografici, riprodotte con tecniche varie, modificando di volta in volta il colore, la scala o alcuni elementi. Questa esercizio esprime la riflessione dell’artista sul significato del fare arte nella contemporaneità e sullo statuto dell’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità. Mettendo in questione il ruolo stesso della pittura, divisa tra esercizio manuale e “cosa mentale”, Di Matteo conduce un’operazione concettuale che indaga la differenza tra originale e copia, fino ad arrivare a mettere in discussione il concetto stesso di autorialità nel contemporaneo. Gabriele Di Matteo vive e lavora a Milano. Tra le recenti esposizioni personali ricordiamo: le mostre presso il MAMCO, Musée d’Art Modern and Contemporain di Ginevra nel 2004 e 2005; FRAC Languedoc-Rousillon, Montpellier, 2005; Gallery 101, Ottawa, Canada, 2005; Annarumma 404, Milano, 2007; Frac Bretagne et Centre Hospitalier de Cornoualle, Quimper, 2009; Keitelman Gallery, Bruxelles, 2009; Pepe Cobo & Cia, Madrid, 2009; Federico Luger Gallery, Milano, 2011. Tra le recenti mostre collettive, ricordiamo la sua partecipazione alla Quadriennale di Roma, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 2005; Chauffe Marcel (L’imitation de Marcel Duchamp), Montpellier, 2006; Le Couloir des Miroirs (Art &Cinéma), FRAC Limousin, Limoges, 2008; Là où je suis n’existe pas, Musée d’Art Moderne et Contemporain, Tolosa, 2009; That’s All Folks!, Cultuurcentrum Brugge, 2010; Seconde Main, Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, Parigi, 2010; Il Bel Paese dell’Arte, GAMEC Bergamo, 2010; The Global Contemporary Art Worlds After 1989, ZKM, Karlsruhe, 2011; Nouvelles Impressions de Raymond Roussel, Palais de Tokyo, Parigi, 2013. Vincitore del premio Premio Saatchi & Saatchi per giovani artisti, Palazzo delle Stelline, Milano, 1989.

Organizzazione: Associazione culturale I Martedì Critici, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, Spazioborgogno Milano

Sede: Museo Pecci – Ripa di Porta Ticinese, 113 – Milano

Ingresso: libero Orari: martedì ore 19.30-21.30

Contatti:

Tel: +39 (02) 36695249

Mail: imartedicritici@gmail.com , spazioborgogno@gmail.com

Sito: imartedicritici.com , centropecci.it , spazioborgogno.com